mercoledì, 21 Ottobre 2020

In Cile isolamento per italiani e spagnoli, l’impatto del Covid-19 sul turismo

La decisione del governo del Cile di decretare una quarantena, al fine di impedire la diffusione di Covid-19, per tutte le persone provenienti dall’Italia e dalla Spagna, ha provocato un grave impatto sul turismo del Paese. La Federazione delle società turistiche del Cile Fedetur ha riferito che nel 2019 sono stati oltre 45 mila i turisti provenienti dall’Italia e 86 mila dalla Spagna.

“Ora la situazione è molto complessa. È una notizia molto difficile per noi, perché ciò significa che tutti i turisti che vengono in Cile o che avevano programmato di venire in Cile avranno ripercussioni sul loro viaggio”, ha affermato Helen Kouyoumdjian, vicepresidente esecutiva di Fedetur – Ovviamente il doversi sottoporre a un processo di quarantena di 14 giorni influisce sulle possibilità di viaggio di un turista”. Una conseguenza immediata, ad esempio, è stata la sospensione decisa dalla compagnia Latam di un volo diretto tra Santiago e Milano.
“La nostra proiezione per il mese di marzo senza Coronavirus era di una flessione del 27%, ma probabilmente dovremo rivedere questa proiezione”, ha aggiunto Kouyoumdjian.

News Correlate