lunedì, 28 Settembre 2020

Cina offre Facebook e Twitter liberi sull’isola di Hainan per attrarre turismo

Pur di attrarre nuovi turisti e diventare così meta turistica “di livello mondiale”, l’isola cinese di Hainan è disposta a offrire Facebook, YouTube e Twitter liberi.

Il piano triennale per migliorare l’internazionalizzazione del turismo di Hainan (2018-2020) punta su due città primarie per il turismo: Haikou (capitale della provincia) e Sanya, con aree designate per i turisti dall’estero ai quali offrire l’uso di social media stranieri come Facebook, Twitter e YouTube”, dice un documento ripreso dai media locali.

Inoltre, si registra già l’aumento dei voli internazionali fino a quota 100, di cui 70 diretti, a copertura in prevalenza di Paesi e regioni della “Belt and Road”, la nuova Via della Seta, interconnessione primaria tra Asia e il resto del mondo.

Hainan scommette sulla formula “partenza all’alba, arrivo prima del tramonto”: gli aeroporti di Haikou e Sanya saranno costruiti su questa base di pacchetto turistico, mentre lo scalo di Boao sarà ulteriormente rafforzato. In previsione ci sono anche voli per le isole Xisha, in parte artificiali e oggetto di attriti sulla sovranità coi Paesi i vicini.

Infine, entro il 2020, si punta a portare i visitatori stranieri fino a due milioni di unità all’anno e circa 50.000 lavoratori con conoscenza dell’inglese da Filippine, Laos, Vietnam, Cambogia, Myanmar e Nepal grazie all’emissione di appositi visti di lavoro.

News Correlate