In Croazia 91,3 milioni di pernottamenti nel 2016

In Croazia il turismo si conferma un autentico volano per lo sviluppo economico del Paese; infatti il 2016 ha registrato 11 milioni di pernottamenti in più rispetto all’anno precedente. Un bilancio che, come ha dichiarato il ministro del Turismo Gari Cappelli, annovera 16,3 milioni di arrivi turistici, per un totale di 91,3 milioni di pernottamenti. Il settore ha registrato un netto incremento soprattutto da settembre a novembre, rispetto allo stesso periodo del 2015.

Da record anche gli incassi derivanti dal turismo: 9,5 miliardi di euro (uno in più rispetto all’anno precedente). L’Istria si riconferma così meta privilegiata dai turisti internazionali, non solo italiani ma anche tedeschi, austriaci e sloveni. Nel 2016 i pernottamenti in Istria sono stati 25 milioni, al secondo posto sul podio si posiziona il Quarnaro con 17 milioni, mentre Spalato è terza con 16 milioni di pernottamenti. “Anche il 2017 ci regalerà soddisfazioni – ha pronosticato il ministro – prevediamo infatti un ulteriore aumento di 3 o 4 punti percentuali nelle presenze”.

News Correlate