martedì, 21 Settembre 2021

In Croazia crescono i contagi, preoccupano località balneari

In Croazia inizia a preoccupare la crescita dei contagi da Covid-19, che potrebbe mettere in crisi anche la stagione turistica, e per questo il governo ha annunciato che dalla prossima settimana saranno introdotte nuove restrizioni, accompagnate da severi controlli, per eventi pubblici nelle località costiere adriatiche. La maggior parte dei nuovi casi riguarda la costa, in particolare la Dalmazia, dove sono in vacanza centinaia di migliaia di turisti stranieri, ma che è anche la regione croata con la più bassa percentuale di popolazione vaccinata, il 36% per cento degli adulti, rispetto al 47% a livello nazionale con almeno una dose.

Dall’1 luglio a tutti i raduni pubblici con più di cento persone è possibile partecipare solo con un passaporto covid, e dalla settimana prossima su tale regola saranno effettuati severi controlli, con multe per quelli che cercano di aggirala. Inoltre, viene imposto anche il limite massimo di mille per le persone presenti, mentre per le altre regioni, che sulla mappa europea sono marcate in verde, non ci sono limiti del numero dei partecipanti.

News Correlate