martedì, 27 Ottobre 2020

L’Egitto piace ancora agli italiani, a dicembre arrivi a +19%

I turisti italiani continuano ad amare l’Egitto. È quanto riportano i dati sui flussi di arrivi presentati all’Accademia d’Egitto di Roma da Emad Fathy, direttore dell’Ente del Turismo egiziano in Italia.
Nel mese di dicembre a scegliere l’Egitto sono stati 15 mila italiani. Il 19% in più rispetto al 2015.
”Si tratta di numeri che non si vedevano da tempo’. Nel 2016 gli italiani che anno visitato la Terra dei Faraoni sono stati complessivamente 130 mila”, commenta Fathy.

Malgrado le difficoltà dovute all’instabilità dell’area e alla  battuta d’arresto dovuta alle relazioni diplomatiche tra Roma e Il Cairo dopo il caso Regeni, il Paese non perde la speranza e punta a rafforzare la propria posizione sul mercato italiano.

”Il nostro obiettivo è molto ambizioso. Puntiamo a raggiungere quota 300 mila presenze dall’Italia.
In campo – spiega – ci sono numerose iniziative destinate a rilanciare il turismo in Egitto e facilitare l’incontro con i principali player del settore. Nei prossimi mesi sono in programma roadshow e workshop in numerose città italiane: saremo a Roma, Milano e Torino. Ma nel mirino abbiamo anche altre città come Napoli, Bologna e Verona”.

A febbraio l’Egitto sarà presente a TourismA, il salone internazionale dell’archeologia che si terrà a Firenze, in qualità di Paese ospite. Se il grande patrimonio culturale di cui l’Egitto dispone potrà risollevare le sorti del turismo, per far tornare i visitatori del Belpaese le tradizionali mete del Mar Rosso continueranno comunque a fare da volano. 

News Correlate