Thailandia rassicura: nessun focolaio di Coronavirus nel paese del sorriso

Tourism Authority of Thailand (TAT) rende noto che le autorità thailandesi hanno implementato le misure per prevenire la diffusione del Coronavirus 2019 (2019-nCoV) nel Paese del sorriso. La Thailandia sta inoltre collaborando attivamente con l’Organizzazione mondiale della sanità e altri paesi per comprendere le dinamiche infettive da Coronavirus, e per garantire efficaci azioni preventive e di controllo in modo che i turisti possano viaggiare senza apprensione verso le loro destinazioni in tutto il mondo.

Ad oggi, sono stati confermati 14 casi in Thailandia (tredici cinesi e un thailandese). Cinque di loro (quattro cinesi e un thailandese) si sono già ristabiliti e sono tornati a casa. Altri nove pazienti cinesi rimangono ricoverati presso strutture mediche e le loro condizioni sono in costante miglioramento.

La Thailandia sta implementando screening e sorveglianza intensivi e continui, in particolar modo in corrispondenza dei punti di ingresso nel Paese all’arrivo dei passeggeri. Lo screening riguarda i passeggeri in partenza dalle aree interessate.

I settori pubblico e privato hanno intensificano le misure igieniche di aeroporti, trasporti pubblici di massa tra cui BTS Sky Train, centri commerciali e hotel, e tutte le aree pubbliche del Paese hanno intensificato le misure igieniche già in vigore, incluse le attività di pulizia e disinfezione extra, oltre alla fornitura di disinfettanti per le mani.

Gli operatori del settore turistico sono tenuti a monitorare le condizioni dei viaggiatori. Chiunque in arrivo da aree a rischio presenti sintomi come tosse, starnuti, difficoltà respiratorie sarà immediatamente sottoposto ad assistenza medica in ospedale.

Per ulteriori informazioni sono stati attivati due numeri, 1422 del Dipartimento per il controllo delle malattie e 1155 della Polizia turistica.

http://turismothailandese.it

https://tatnews.org/

News Correlate