In South Australia nasce la seconda Dark Sky Reserve d’Australia

Ambientalisti e astronomi del South Australia, insieme a International Dark Sky Association, hanno presentato a maggio gli ultimi documenti richiesti per ottenere una vasta area di campagna a soli 120 chilometri dalla capitale dello Stato, Adelaide, da dichiarare Dark Sky Reserve.

In caso di successo, i 2.300 chilometri della Dark Sky Reserve sul fiume Murray diventerebbero il secondo International Dark Sky Place ufficialmente sancito in Australia.

I cieli dell’Australia meridionale favoriscono notoriamente la migliore visione possibile della Via Lattea. Il presidente del Mid Murray Landcare Group, Chris Tugwell, ha dichiarato che la posizione del sito, vicino alle attrazioni turistiche esistenti come il fiume Murray e a 90 minuti di auto da Adelaide, ne farà una destinazione turistica ideale. La luce viene misurata su una scala di 0-22, dove 22 è l’oscurità totale. Tugwell ha dichiarato che i recenti test svolti presso lo Swan Reach Conservation Park hanno restituito un risultato di 21,99. Il cielo in quell’area è più buio di grotta, si tratta di un luogo isolato dove non ci sono edifici o luci. La riserva ricade interamente nell’area del Mid Murray Council e la scelta è supportata anche dalla Società Astronomica del South Australia.

Ci sono 13 Dark Sky Reserves nel mondo, le uniche due nell’emisfero australe si trovano in Nuova Zelanda e Namibia. Esistono anche dozzine di parchi più piccoli, principalmente in Nord America. Il Warrumbungle National Park nel New South Wales, aperto nel 2016, è stato il primo Dark Sky Park in Australia. Tuttavia, la sua posizione a 500 chilometri a nord-ovest di Sydney impone un viaggio di sei ore in auto. Di solito, nelle aree urbane dell’emisfero australe si possono vedere circa 200-300 stelle, mentre, si stima che nella nuova riserva in South Australia se ne potranno vedere tra le 2.000 e le 3.000.

Per ulteriori informazioni: http://it.southaustralia.com/

News Correlate