domenica, 29 Novembre 2020

Torna Apritimoda: 70 maison di moda aprono le porte al pubblico per un weekend

Sono 70 i siti della moda sparsi in 13 regioni italiane, che apriranno le porte nel weekend del 24 e 25 ottobre, con la nuova edizione di Apritimoda, iniziativa culturale legata ai siti della moda, atelier, laboratori, musei.

“La moda è uno degli attrattori del turismo di qualità nel nostro Paese. Ma è anche una parte rilevantissima dell’arte e della cultura contemporanea” ha detto il ministro Dario Franceschini.

Oltre a patrocinare il progetto, il Mibact ha realizzato una nuova campagna digitale dal titolo “L’arte della moda” nella quale è presente ApritiModa. Sul sito www.apritmoda.it, grazie ad una mappa interattiva, è invece possibile prenotare la propria visita, gratuita, per scoprire luoghi di solito inaccessibili: palazzi storici, cortili nascosti, vecchie fabbriche reinventate dove nascono le creazioni che il mondo ci invidia.

“Tante le maison che apriranno le porte al pubblico – ha spiegato in videoconferenza l’ideatrice e organizzatrice di Apritimoda, Cinzia Sasso, nel presentare la nuova edizione – da Fendi a Cucinelli, da Curiel a Dolce & Gabbana, da Borsalino ad Antonio Marras. Apriranno aziende artigianali e affascinanti musei, organizzando visite a numero chiuso in orari definiti, nel pieno rispetto delle norme a tutela della salute”.

Dal 2017 Apritimoda ha portato migliaia di visitatori alla scoperta di quel saper fare che è caratteristico delle eccellenze italiane, prima a Milano, poi a Firenze e infine di nuovo in Lombardia. Questa quarta edizione coinvolge invece laboratori di alto artigianato: una vera e propria mappa di tesori non conosciuti che si svela al pubblico, con l’obiettivo di disegnare anche un nuovo inizio per una delle più importanti attività economiche.

News Correlate