Tornano le Giornate del Fai: 150 itinerari e 660 aperture in tutta Italia il 13 e 14 ottobre

Dalla futuristica aeromensa del Ministero dell’Aviazione a Roma che per la prima volta apre al pubblico, ai preziosi interni di Casa Masieri a Venezia, disegnati negli anni ’50 da Carlo Scarpa e mai aperti alle visite; dal misterioso ipogeo nascosto sotto il giardino di Babuk, che apre per la prima volta a Napoli, al cantiere del Teatro Lirico che a Milano era chiuso dal 1999.

Il 13 e 14 ottobre tornano le Giornate d’Autunno del Fai con 150 itinerari e 660 aperture in tutta Italia e come al solito c’è solo l’imbarazzo della scelta tra incredibili opportunità di nuove scoperte e  di visite straordinarie. Tema centrale della campagna di sensibilizzazione – che quest’anno punta a reclutare fino a 24 mila nuovi iscritti per il Fondo Ambiente Italiano – è la manutenzione ordinaria e programmata, un settore, ricordano il presidente Andrea Carandini e il direttore generale Marco Magnifico, nel quale il Fai investe 1 milione 500 mila euro l’anno, prendendosi cura da 43 anni della conservazione e della valorizzazione di 61 luoghi speciali in tutta Italia.  Con lo slogan “Ricordati di salvare l’Italia”, la campagna di raccolta fondi offre quest’anno ai nuovi iscritti anche una speciale quota di iscrizione di 29 euro anziché 39.

Per conoscere tutti i siti aperti clicca su https://www.fondoambiente.it/il-fai/grandi-campagne/giornate-fai-autunno/

News Correlate