sabato, 26 Settembre 2020

Expo2015 e le opportunità per gli organizzatori di eventi

L’Expo2015 offre numerose risorse agli organizzatori di eventi italiani e stranieri. Il concetto è stato sottolineato a Milano, presso il Four Points by Sheraton Milan Center, nel corso dello short focus-on di Federcongressi&eventi Lombardia “Expo 2015 sta arrivando!”, organizzato dal delegato regionale di Federcongressi&eventi Gabriella Ghigi e condotto da Silvia Tracchi, Marketing & Showtime Events Director di Expo.

“Expo – ha detto Silvia Tracchi – sarà una piattaforma di comunicazione e condivisione. Gli eventi, anche se privati, devono avere un’aderenza al tema (il cibo). Chi invece vuole organizzare un evento all’interno di un padiglione deve concordare il tema col responsabile del padiglione.

Per l’offerta di eventi organizzati direttamente da Expo il primo è il Main show, con un’esclusiva di Cirque du Soleil, mai prodotto prima e destinato a non essere mai più prodotto dopo, all’interno del sito espositivo. Ottanta date dal 13 maggio fino alla fine di agosto, cinque giorni la settimana, dal mercoledì alla domenica. Il prezzo sarà assolutamente popolare. I biglietti saranno venduti attraverso la piattaforma ticketing di Expo e saranno disponibili in una decina di giorni. Se dovesse piovere ci sarà il rimborso. A settembre e a ottobre il teatro sarà libero. Sono in ricezione numerose richieste dai Paesi: musica classica, opera cinese ecc. Verrà deciso sulla base dell’importanza delle proposte”.

Altro momento importante sono i National days. Il momento di celebrazione del Paese nel sito espositivo. Ci sono 110 National days a oggi confermati (109 + il Bureau International des Expositions il 30 ottobre). Da notare infine i NOP-Non Official Participants, con una propria collocazione all’interno di Cascina Triulza: Caritas, Oxfam, i Lions ecc.

In dettaglio gli spazi per eventi sono questi: Open air theatre: occupato per quattro dei sei mesi e poi fruibile da chi ne chiederà l’utilizzo (Paesi, sponsor ecc): capienza di circa 6mila posti; Auditorium da circa 1200 posti dove si terrà l’Assemblea di Confindustria; Conference centre: diverse sale polifunzionali da 320 a circa 40 posti; Cascina Triulza: un auditorum da 200 posti, due sale unibili, una da 100 e una da 50.

“Gli strumenti a supporto della visitor experience – ha detto Silvia Tracchi – saranno digitali. C’è la app di Expo e ci sono accordi con una serie di partner. La app pubblicherà il palinsesto degli eventi e sono già molti gli eventi prenotati. Ci aspettiamo 20 milioni di visitatori. Avremo la fermata

della metropolitana con sottopassaggio ad hoc (Rho Fiera) a un km, più una fermata nuova ferroviaria (Expo 2015) a 400 metri, sul binario dell’alta velocità. Importante: consigliamo a tutti di utilizzare i mezzi di trasporto pubblici”.

News Correlate