mercoledì, 28 Febbraio 2024

L’intelligenza artificiale al servizio dell’hotellerie

Anche nell’hotellerie arriva l’Intelligenza Artificiale per ottimizzare le vendite e soddisfare il cliente: si chiama ‘AI.sell’ l’innovativa soluzione realizzata da HotelNerds by EasyConsulting, società da anni specializzata in ricerca e sviluppo di soluzioni tecnologiche per il settore alberghiero. Questo strumento interpreta, attraverso l’analisi del comportamento, desideri e necessità dei visitatori durante la navigazione sul sito web di una struttura ricettiva. Grazie a questi dati, anonimi per altro, AI.sell propone in tempo reale offerte su misura.

“Col cambiamento epocale nell’Information Technology passata dall’era dell’informazione online a quella dell’intelligenza artificiale – spiega Fabrizio Zezza, Ceo di Easyconsulting – anche il settore ricettivo deve adeguarsi. Dalla pubblicazione di ChatGPT (OpenAI) si è capito che l’intelligenza artificiale avrebbe offerto possibilità che pensavamo relegate solo ai film di fantascienza. Il settore dell’ospitalità può già sfruttare l’A.I. in molti modi, ad esempio per le attività di promozione del prodotto turistico, per il revenue management o per quanto riguarda l’analisi e le previsioni dell’andamento di mercato. Chiaramente questo processo di innovazione così repentino può spaventare, e dovranno essere implementate regole che garantiscano la giusta protezione della privacy ed il corretto utilizzo delle informazioni a cui hanno accesso le AI., ma il futuro è già qui”.

E HotelNerds by EasyConsulting ha bruciato le tappe, come sottolinea Zezza: “Negli ultimi sei mesi abbiamo integrato in AI.sell due strumenti importanti. Il primo è un widget che mostra i vantaggi offerti dal sito ufficiale già nella prima pagina dell’hotel attraverso un comparatore tariffario, un testo che evidenzia le peculiarità della prenotazione diretta e una selezione di recensioni che servono da riprova sociale di quanto proposto. Il secondo strumento è un assistente integrato con con le API di OpenAI (ChatGPT) che aiuta a formulare i migliori contenuti per rendere ancora più persuasive le attività che AI.sell propone al possibile ospite. Questa A.I. può essere usata, anche per proporre servizi, chiedere la registrazione a una mailing list, e molto altro ancora. In pratica è un generatore automatico di funnel in base alle necessità dell’utente, che permette di migliorare sensibilmente le conversioni dal sito ufficiale dell’Hotel”.

Significativi anche i vantaggi operativi per gli albergatori perché AI.sell automatizza in modo efficiente una serie di attività aumentandone la produttività. Un’ intelligenza artificiale tra l’altro utilizzabile sia dalle grandi catene alberghiere che dalle piccole strutture ricettive indipendenti e, quel che più conta, integrabile con qualsiasi sito e utilizzabile con qualsiasi booking engine.

News Correlate