venerdì, 27 Novembre 2020

Fondi per AdV e TO, la mail rimane in lista ‘richieste’ e la speranza in lista di attesa

I guai sembrano non venire mai da soli e le malevoli refluenze dell’infido coronavirus non conoscere limiti, riuscendo ad incidere negativamente anche nella quotidianità. E’ questo il caso di un operatore turistico che ha scritto a Travelnostop.com per segnalare un grave, almeno per lui, inconveniente in cui è incappato.

Sfogliando gli elenchi inerenti l’assegnazione del contributo a fondo perduto per le AdV e TO, con meraviglia ci siamo accorti che non eravamo inseriti in nessun elenco. Abbiamo controllato la nostra domanda effettuata il 21 settembre 2020 alle 11.31 – aggiunge l’operatore che ha chiesto di rimanere anonimo – scoprendo con non poca meraviglia che l’email era rimasta nella sezione “Liste richieste”. Malfunzionamento? Distrazione? Disattenzione? O un nostro semplice e banale errore? Abbiamo scritto al Mibact e adesso a voi – spiega speranzoso l’operatore – per verificare se esiste ancora una possibilità per trasmettere la domanda tenuto conto che esistono ancora fondi disponibili. Oppure c’è la possibilità di una riapertura delle domande per le società che non l’hanno trasmessa? Del resto, si tratta di un contributo che avrebbe consentito il prosieguo dell’attività per alcune imprese turistiche giunte allo stremo dopo mesi di pandemia”.

Rilanciamo tale richiesta nella piena convinzione che pur essendo questo un caso estremo, diverse sono le segnalazioni pervenute, di errori formali commessi da altri operatori che non hanno compilato la domanda in maniera corretta.
La grave emergenza potrebbe giustificare una cosiddetta “moratoria” per le richieste di contributo a fondo perduto (fondo di cui all’art. 182, comma 1, del decreto-legge 19 maggio 2020 n. 34)? Il ministero batta un colpo dimostrando una straordinaria sensibilità istituzionale dettata dalla gravità del momento che il compatrto sta attraversando.

News Correlate