martedì, 28 Settembre 2021

Airbnb attiva la Linea di Supporto al Vicinato in vista delle vacanze

Airbnb ha reso disponibile in Italia la Linea di Supporto al Vicinato, servizio che permetterà a chi risiede nei pressi di un alloggio disponibile sulla piattaforma di parlare direttamente con un operatore del servizio clienti. Chiunque volesse fare una segnalazione potrà visitare www.airbnb.it/vicini e chiedere di essere richiamato entro un’ora al massimo.
Sebbene la gran parte dei soggiorni avvengano senza alcun problema, Airbnb vuole essere un partner affidabile per le città e le comunità locali e sostenere la ripresa di un turismo responsabile in Italia dopo la pandemia. A questo proposito, recentemente la società ha stretto accordi con la Città di Firenze per promuovere Esperienze autentiche che coinvolgano le imprese del turismo locali e con il Comune di Milano, con cui lavora per promuovere soggiorni a lungo termine. La linea di supporto al vicinato costituisce un ulteriore passo in questa direzione, e fa seguito alla campagna Senza Pensieri per un’accoglienza responsabile inaugurata la scorsa estate.
Secondo Giacomo Trovato, Country Manager di Airbnb Italia, “la stragrande maggioranza degli host e degli ospiti rispettano le regole, comportandosi da buoni vicini. Il nostro obiettivo è poter intervenire in modo rapido e deciso contro chiunque non sia all’altezza degli standard che le comunità si aspettano e la Linea di Supporto al Vicinato ci consentirà di farlo. Non tolleriamo attività illegali o moleste all’interno di case sulla nostra piattaforma e collaboriamo con le autorità locali per qualsiasi richiesta di informazioni”.
Mentre emergenze e incidenti vanno segnalati alle autorità locali, la Linea di Supporto al Vicinato è pensata per disagi circoscritti – come una festa non autorizzata in corso. Il servizio si basa sull’Assistenza di Quartiere già esistente e gestita operativamente da Airbnb, che consente ai vicini di inviare reclami testuali online in merito a un alloggio in affitto sulla piattaforma. Airbnb approfondisce infatti  tutte le segnalazioni ricevute tramite questo canale.
Con la ripresa dei viaggi in tutta Europa, la salute e la sicurezza degli utenti e della community rimangono una priorità per Airbnb che ha recentemente annunciato l’estensione del divieto alle feste in tutti gli alloggi disponibili sulla piattaforma.
Anche prima del divieto di organizzare feste ed eventi negli alloggi sulla piattaforma in tutto il mondo, la grande maggioranza degli host aveva già adottato e inserito nelle regole della casa delle misure per vietarli. Airbnb ha inoltre annunciato di avere aumentato di oltre il 50% l’organico che in prima linea supporta la community. In questo modo sarà possibile  garantire il miglior servizio possibile a host e guest, considerando le graduali revoche dei divieti di viaggio e dunque l’aumento dei soggiorni.

News Correlate