venerdì, 5 Marzo 2021

La Russia si candida a meta per lo shopping di livello internazionale: arriva tax free

Global Blue annuncia lo sbarco in Russia, grazie anche alla collaborazione con l’imprenditore ed esperto dell’economia del Paese, Ruben Vardanyan. Il risultato è stato possibile grazie all’approvazione da parte del Governo di Mosca della nuova legislazione sul Tax Free Shopping, con l’obiettivo di fare della Russia una meta per lo shopping a livello internazionale e attrarre il segmento ad alto valore aggiunto rappresentato dai Globe Shopper.

In base all’accordo con Ruben Vardanyan, Global Blue collaborerà con grandi magazzini di lusso, centri commerciali e con i principali brand della moda in sette città, tra cui Mosca, San Pietroburgo e Sochi, per offrire i propri servizi durante questo primo periodo di sperimentazione.
Al fine di allinearsi con la legislazione russa, infatti, Global Blue implementerà un modello basato su tre passaggi chiave: l’emissione del Tax Free Form in negozio, la convalida del Tax Free Form e delle merci da esportare presso la Dogana e il rimborso dell’IVA al turista grazie a una rete di punti Global Blue presenti nei principali aeroporti del Paese.

La nuova legislazione prevede che i turisti provenienti da Paesi non appartenenti all’Unione economica eurasiatica possano risparmiare, chiedendo il rimborso quando lasciano il Paese, fino al 18% (aliquota IVA standard) per acquisti di almeno 10.000 rubli russi (circa 145 euro) su una vasta gamma di prodotti, da quelli del comparto fashion alla tecnologia, dagli orologi ai gioielli. La percentuale di risparmio scende al 10% per gli acquisti su altre tipologie di beni, inclusi cibo, medicine e libri.

Questa normativa dovrebbe riuscire ad attrarre Globe Shopper con una elevata capacità di spesa, soprattutto dell’area asiatica, in particolare i cinesi, così come i turisti provenienti dai vicini Paesi europei, tra cui Germania, Turchia, Italia e Regno Unito.

Attraverso collaborazioni con piattaforme di pagamento internazionali come UnionPay e Alipay, Global Blue mette a disposizione anche soluzioni di pagamento avanzate che consentono, per esempio ai Globe Shoppers cinesi, una maggiore flessibilità nelle operazioni di tax refund. Per i turisti internazionali, Global Blue fornisce servizi ad alto valore anche sui circuiti Visa e MasterCard.

Global Blue e Ruben Vardanyan hanno nominato Natalia Yashkina, Country Managing Director, che entra a far parte di Global Blue dopo aver ricoperto posizioni di rilievo nei principali brand del lusso. Yashkina, infatti, è stata General Director, Business Development Partner, in Russia per Yves Salomon e Sonia Rykiel e Managing Director Lancel Russia e i Paesi della Comunità Stati Indipendenti per Richemont Luxury Group.

“Il lancio del Tax Free Shopping in Russia è un grande passo avanti a livello mondiale e sarà di grande beneficio per la nostra economia. Grazi all’introduzione del servizio Tax Free Shopping, infatti, aumenteremo la nostra competitività come meta turistica. Global Blue vanta una profonda conoscenza di questo settore e attendo con ansia di poter vedere i primi benefici per il nostro Paese”, ha detto Ruben Vardanyan.

“Così come la Cina, la Russia sta acquisendo una popolarità sempre maggiore come destinazione per il Globe Shopping. A questo si aggiungono lo sviluppo del suo settore del lusso e la presenza di flagship store, che lo rendono un nuovo importante mercato per Global Blue. La risposta dei commercianti all’introduzione del Tax Free Shopping è stata molto positiva e prevediamo un’importante diffusione nazionale nei prossimi 12 mesi”, ha detto Jorge Casal, Senior Vice President, New Markets & Public Affairs, Global Blue.

News Correlate