TESTMSL

Si allunga la lista delle compagnie che cancellano i voli per l’Italia

Intorno all’Italia impegnata a combattere il coronavirus si è sollevata una cortina di ferro. Due Paesi – Austria e Slovenia – hanno chiuso i confini. Altri – Malta, Albania, Spagna, Danimarca – hanno cancellato i collegamenti aerei e navali. Una misura, quest’ultima, adottata anche da numerose compagnie aeree internazionali, con il risultato che migliaia di italiani si trovano ora bloccati all’estero, o perlomeno costretti ad affrontare un rientro molto più complicato qualora volessero tornare a casa. Tra le misure destinate con ogni probabilità a suscitare più discussioni c’è la chiusura del Brennero decisa da Vienna.

Anche i dirimpettai dell’Albania hanno sospeso i collegamenti passeggeri con l’Italia, sia aerei sia via traghetto, così come un altro Paese Ue: Malta che ha messo a disposizione dei voli per chi vorrà rientrare in Italia.

A seguire ci sono state la Spagna, che ha interrotto i voli da e verso il nostro Paese, mentre in serata è arrivata la decisione della Slovenia, che ha annunciato la chiusura della frontiera “in seguito alla decisione dell’Austria”. Una scelta definita “sbagliata” dal presidente francese Emmanuel Macron. Alle misure di questi Paesi sono andate ad aggiungersi quelle prese da diverse compagnie aeree, tra cui British Airways, Air France, Ryanair, EasyJet, Wizz Air, Delta e Air Canada, che hanno cancellato i voli verso gli scali italiani.

Una situazione che ha scatenato l’ira del ministro degli Esteri Luigi Di Maio: “Molti sospendono i voli – ha attaccato il ministro -. In futuro ci ricorderemo di tutti i Paesi che ci sono stati vicini in questo momento”.

Easyjet ha cancellato da ieri tutti gli aerei in partenza o in arrivo negli aeroporti italiani per i prossimi due giorni, con successive revisioni previste fino al 4 aprile. Lo stop di EasyJet, dopo quello di British Airways e del colosso irlandese Ryanair, oltre che di Jet2, porta verso l’azzeramento temporaneo i collegamenti aerei fra Italia e Regno Unito.

Air Canada ha deciso di sospendere fino al 1 maggio tutti i voli da e per l’Italia.

Air France cancellerà tutti i voli da e per l’Italia dal 14 marzo al 3 aprile. Fino al 14 marzo, sarà assicurato soltanto “un volo per destinazione”, fa sapere la compagnia francese.

Tunisair ha annunciato la sospensione temporanea dei suoi voli da e per Milano, Venezia e Bologna, e la programmazione di un volo settimanale per Roma ogni sabato.

Wizz Air ha annunciato la sospensione dei voli per l’Italia e Israele in seguito alle misure adottate dai due Paesi per l’emergenza coronavirus. I voli da e per 14 destinazioni in Italia sono sospesi fino al 3 aprile. Per quanto riguarda Israele, invece, il blocco dei voli è previsto dal 12 al 23 marzo dopo la decisione di imporre una quarantena di due settimane per tutti i viaggiatori che entrano nel Paese.

Delta sospenderà i voli fra New York-Jfk e Roma dall’11 marzo al 30 marzo. Sospesi anche i voli fra New York e Tel Aviv dal 14 marzo al 24 marzo.

News Correlate