lunedì, 17 Giugno 2024

Tornano i turisti da Usa e Golfo e vola lo shopping turistico

Mai più senza turisti americani e arabi dei Paesi del Golfo. La categoria Fashion & Clothing italiana a marzo e aprile 2022 mette a segno un tasso di recovery del 44% grazie allo shopping turistico che rilancia il settore delle vendite al dettaglio favorendo la ripresa economica post-pandemica dell’Italia. Si tratta di clienti disposti a staccare, per ogni acquisto fatto in un negozio, uno scontrino di quasi 1.000 euro, per la precisione di 948 euro contro gli 811 di due anni fa. Il report di Federazione Moda Italia in partnership con World Capital e Global Blue rende noto che, rispetto al 2019, lo scontrino medio di questi turisti e quindi il valore medio di tutti i prodotti a loro venduti da un negozio, durante un singolo acquisto, è cresciuto, rispetto al 2019, del +17%.

Dal report emerge inoltre che nel mese di marzo del 2022 il 71,6% delle vendite è stato effettuato esclusivamente nei negozi contro un 29,4% di acquisti effettuati on-line o attraverso siti e social network, con consegne a domicilio. A risultare resilienti, nonostante il Covid, sono state le high streets delle big 4 Milano, Firenze, Venezia e Roma con Via del Corso valutata anche la strada dello shopping più green e Firenze la città con il green and quality index più alto.

News Correlate