martedì, 24 Novembre 2020

Global Blue, clienti tax free confermano desiderio di tornare a viaggiare

Anche quest’anno Global Blue ha partecipato all’Osservatorio Altagamma. Svoltasi in modalità digitale, l’edizione 2020 ha centrato il dibattito sullo stato di salute del comparto lusso in conseguenza della crisi pandemica: dalla reazione dei mercati e dei consumatori alle nuove strategie e prospettive per il 2021.
“Sono convinto che, non appena saranno rimossi i vincoli di quarantena legati ai viaggi, i flussi turistici verso l’Europa torneranno ad aumentare – ha detto Pier Francesco Nervini, COO North & Central Europe & Global Accounts di Global Blue – Infatti, dalle nostre ricerche sui clienti Tax Free emerge un incremento della ‘propensione al viaggio’, che nel mese di ottobre ha raggiunto una percentuale del 66%. Un importante punto di partenza saranno gli accordi bilaterali (si prenda ad esempio quelli che stanno firmando Hong Kong e Singapore), in grado di accelerare il ritorno a importanti volumi di vendita. Almeno per il prossimo anno, bisogna attendersi che le dinamiche concorrenziali fra brand e l’attrattività dei singoli mercati verranno influenzate anche dalle politiche dei singoli Stati in termini di accordi e quarantene”.
Infine, un riferimento alla situazione pandemica in relazione all’utilizzo di nuovi strumenti tecnologici: “Crediamo fortemente che il Covid sia anche un acceleratore per la digitalizzazione. Tuttavia, continuiamo a pensare che l’esperienza fisica dello shopping alto di gamma legata al viaggio sia ancora determinante: per questo Global Blue ha confermato negli ultimi mesi gli investimenti sia nella digitalizzazione del flusso tax free che volti a continuare a garantire la presenza diretta a sostegno dei nostri clienti”, ha concluso Nervini.

 

News Correlate