martedì, 11 Maggio 2021

Porti, il 20 marzo stop dei lavoratori

Lo sciopero a causa della mancata convocazione da parte del Governo

I lavoratori dei porti incroceranno le braccia il 20 marzo prossimo, per un’ intera giornata di sciopero. Lo hanno deciso Filt Cgil, Fit Cisl e Uilt, “a causa della mancata convocazione del Governo – spiegano in una nota – che era stata richiesta tra l’altro anche per costruire una possibile intesa in merito all’ applicazione del contratto della categoria. “Questa assenza di responsabilità del Governo contrasta con le asserzioni del presidente del Consiglio tese a rilanciare la portualità nazionale” sottolineano i sindacati annunciando che “la categoria è disposta a programmare ulteriori scioperi in assenza di una inversione di tendenza”.

News Correlate