sabato, 19 Giugno 2021

A Ferrara la Borsa delle città d’arte

Cento Comuni italiani si presentano da domani al 2 giugno

Le città d’ arte d’ Italia si danno appuntamento a Ferrara con un obiettivo: valorizzare le sorelline minori, i centri culturali ancora non sufficientemente
apprezzati dai tour operator. Si svolgerà da domani al 2 giugno nella città estense patrimonio Unesco, la 7/a edizione di ‘Arts and Events’, Borsa
del turismo delle 100 città d’arte italiane. Una iniziativa che ha come scopo principale quello di promuovere il turismo nelle mete culturali del Belpaese, e che quest’ anno si prefigge come obiettivo quello di mettere in luce tutti quei centri minori ancora non sufficientemente conosciuti. A Ferrara arriveranno oltre 90 operatori della domanda e 400 espositori da tutte le regioni d’ Italia. La rassegna quest’anno durerà un giorno in più rispetto alle edizioni passate: un segno che rispecchia il trend positivo di tutto il settore culturale nel turismo. Un segmento, che per Confesercenti (che promuove l’ evento assieme ad Apt Emilia-Romagna, Enit, e Comune, Provincia, Camera di commercio e Fondazione cassa di risparmio di Ferrara), è una realtà economica rilevante del settore, capace di produrre un fatturato di 20 miliardi di euro nel 2002, pari al 25% del fatturato turistico italiano. In programma due workshop, venerdì e sabato, di contrattazione tra operatori italiani e stranieri, mentre in piazza Trento Trieste saranno allestiti oltre 100 stand, dove città e piccoli borghi offriranno un saggio non solo dei loro tesori culturali e ambientali, ma anche dei prodotti artigianali e delle produzioni enogastronomiche più rinomate. Al Castello estense domani si terrà il convegno della associazione nazionale dei centri storici, dal titolo ‘Turismo e commercio nei centri storici italiani’. Il giorno seguente l’ imbarcadero estense ospiterà il terzo forum europeo dei siti dichiarati dall’Unesco ‘patrimonio della umanità, dove verrà presentata la neonata associazione dei siti Unesco europei con sede a Ferrara. Sempre venerdì, ma in serata, sarà consegnato il premio Bell’ Italia, in collaborazione con l’ omonima rivista, destinato all’ evento culturale e alla struttura museale capace
di portare nella località interessata un cambiamento radicale nell’ approccio culturale. Quest’ anno saranno premiati il Mart, il museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, e la Provincia di Parma, per il percorso ‘Le arti e le corti’, evento corollario alla mostra sul Parmigianino. Quest’ anno infine la manifestazione propone anche un concorso per il miglior filmato italiano realizzato sul tema ‘La valorizzazione dei centri d’ arte italiani per un turismo culturale di qualità, realizzato in collaborazione con Digitaly
Italian Channel.

News Correlate