lunedì, 21 Settembre 2020

A Roma per chiedere il Ponte

Domani la manifestazione promossa dall’Mpa

Con aerei, treni, traghetti, pullman e auto arriva a Roma martedì 19 settembre il popolo di siciliani e meridionali che chiede a gran voce il Ponte sullo Stretto. La manifestazione è promossa dal Movimento per l’Autonomia (MPA) di Raffaele Lombardo, secondo cui il Ponte sullo Stretto “significa un aggancio con l’Europa, oltre che con la Calabria”. “Non farlo – spiega Lombardo – significa dichiarare la secessione, perché senza, non ci sarà nulla, né strade, né alta velocità”. Alle ragioni del no l’MPA risponde che non è vero che le risorse non impiegate per la costruzione del ponte verrebbero destinate ad altre opere. E’ invece attraverso la realizzazione del ponte che si renderanno indispensabili il completamento delle attuali reti stradali e ferroviarie così da rendere più efficace l’integrazione del Sud. A Roma saranno non meno di duemila con cartelli e slogan e verrà alzato verso il cielo un ponte, una sorta di dirigibile puntato verso Montecitorio e Palazzo Chigi, realizzato con gomma e resina da una squadra di artigiani isolani.

News Correlate