venerdì, 25 Settembre 2020

Aapit/2, Musotto: confermate le decisioni della Provincia

Sammartano: “La proroga al 31 dicembre era stata già disposta da Palazzo Comitini”

“Il provvedimento della giunta regionale conforta le decisioni prese dall’amministrazione della
Provincia di Palermo lo scorso 30 giugno: la delibera approvata sancisce, infatti, il ruolo di Palazzo Comitini garante del proseguimento delle attività dell’Aapit fino al 31 dicembre 2006, attribuendo al presidente dell’Azienda, o all’assessore delegato, il ruolo di commissario straordinario con i poteri del cda e del comitato esecutivo, riducendo così i costi di gestione”. Lo ha affermato il presidente della Provincia di Palermo, Francesco Musotto, commentando l’esito del tavolo tecnico che l’assessore regionale al Turismo, Dore Misuraca ha convocato per discutere del futuro delle Aapit. “La documentazione che la Regione richiede alle Province – continua Musotto – è già pronta e sarà nostra cura inoltrarla nei tempi previsti”. “Prima ancora che la Regione siciliana prendesse questa decisione, uniforme per tutte le Aapit e le Province siciliane – dice l’assessore provinciale al Turismo e presidente dell’Aapit di Palermo, Salvatore Sammartano – Palazzo Comitini aveva già
disposto la proroga dell’attività dell’Azienda, per non rischiare di ‘parallizzare’ risorse umane e materiali preziose per il settore”. Con la riforma introdotta dalle legge 10 del 2005 “il personale dell’ Aapit – conclude Sammartano – sarà inquadrato nell’orbita della Regione. Ma non ci sarà nessun aggravio per le casse pubbliche, al contrario di come è stato più volte sottolineato: i dipendenti ex Aapit, infatti, percepiranno gli stessi stipendi ricevuti fino ad ora”.

News Correlate