sabato, 31 Luglio 2021

AdR: Ciampino, +34% passeggeri a fine anno

Entro il 2002 lo scalo romano dovrebbe sfiorare il milione di passeggeri

Crescita record di passeggeri all’aeroporto di Ciampino, il secondo calo della capitale. A fine anno le stime della società di gestione Aeroporti di Roma parlano di 978.000 presenze, con un aumento
del 34% sullo scorso anno. Nel 2003, poi, in base ai programmi delle compagnie aeree interessate a far base nel City Airport della capitale, i passeggeri diventeranno addirittura oltre un milione e mezzo (+57%). Le previsioni sono state anticipate dal responsabile Adr dell’aeroporto G.B. Pastine, Ivana Mercanti, in occasione dell’apertura dei nuovi collegamenti con Francoforte di Ryanair. “E’ stato proprio l’arrivo dei vettori ‘low cost’ con voli di linea giornalieri – ha spiegato Mercanti – a dare
impulso al secondo scalo della Capitale, con effetti che si vanno sempre più accentuando in termini di continuità e di costanza di traffico. Basti pensare che l’inversione di tendenza è cominciata appena ad aprile con il primo collegamento con Londra”. Particolarmente significativi, secondo Adr, i dati relativi al mese di novembre, che con un +166,1% nel traffico passeggeri e + 27 per cento nel movimento aeromobili ha addirittura superato il risultato di ottobre (+94% i passeggeri rispetto al
2001). “E poi, se attualmente i collegamenti di linea sono 10 e tutti internazionali (Ryanair, Easy Jet e Air Berlin) – ha aggiunto Mercanti – ci sono ottime aspettative perché il prossimo anno faccia segnare un ulteriore incremento”. Proprio per questo Aeroporti di Roma, con un impegno di spesa di 1,5 milioni di euro, ha in programma entro il 2003 l’ampliamento dell’aerostazione che porterà alla creazione di nuove aree sia per passeggeri sia per gli esercizi commerciali. Nel 2008, poi, i terminal arrivi e partenze dovrebbero essere completamente rinnovati. Adr ha recentemente dotato l’aerostazione di nuove sale di attesa, di nuovi punti di ristorazione e di un’area commerciale. E’ prevista un’ulteriore serie di investimenti per lo sviluppo di una nuova area merci, l’ampliamento dei piazzali di sosta degli aerei e la realizzazione di infrastrutture per la loro manutenzione. Sempre per assicurare un servizio snello e puntuale ai collegamenti di linea che si vanno moltiplicando, Adr va lentamente spostando da Ciampino all’aeroporto di Fiumicino i voli charter, che attualmente incidono per circa 350 mila passeggeri e 3.500 movimenti aerei l’anno.

News Correlate