lunedì, 19 Aprile 2021

Aea, è Zurigo l’aeroporto dei ritardi

Non scerzano Fiumicino, penultimo, e Malpensa, quart’ultimo

L’aeroporto europeo che l’anno scorso ha avuto più ritardi è quello di Zurigo seguito da quello di Roma-Fiumicino. E’ quanto emerge da tabelle pubblicate oggi dall’Aea, l’Associazione delle compagnie aeree del continente da cui
risulta che allo scalo svizzero, l’anno scorso, quasi un volo su tre (29,9%) ha dovuto accusare un ritardo di oltre 15 minuti alla partenza. A Fiumicino la percentuale è stata di poco inferiore (28,7%). Fra gli altri scali, in questa sorta di classifica dei ritardi seguono lo Charles de Gaulle di Parigi e Milano-Malpensa con 24,4% di voli con oltre 15 minuti di ritardo alla partenza, il principale ‘metro’ utilizzato dall’Aea per valutare questo tipo di efficienza degli aeroporti. I dati si riferiscono ai voli intra-europei e nel confronto fra i due maggiori scali italiani quello milanese batte quello romano anche per la percentuale di
voli con ritardi in arrivo: Fiumicino ne ha accusata una quota del 27,6% mentre Malpensa una inferiore (26,5%). I dati però segnalano soprattutto che mentre lo scalo milanese riesce a dare un contributo positivo allo smaltimento dei ritardi (il 24,4% in partenza è migliore del 26,5% in arrivo), l’ aeroporto romano non fa altrettanto (il suo 28,7% di ritardi in partenza è peggiore del 27,6% in arrivo). Nel quarto trimestre, quello autunnale, Fiumicino si è piazzato al terzo posto dopo Zurigo e Istanbul. Malpensa è settima facendo meglio di altri due hub (Parigi e Londra-Heathrow). In una nota, l’ Aea sottolinea che a livello continentale vi
è stato l’ anno scorso un ”leggero miglioramento” in ragione d’anno” (19,1% di voli con oltre 15 minuti di ritardo alla partenza rispetto al 19,9% del 2002), però con un peggioramento a fine anno soprattutto a causa del maltempo (20,8% nel quarto trimestre con un picco del 22,5% a dicembre). Quella del 2003 è la quarta riduzione annua successiva della percentuale di ritardi rispetto al picco negativo di oltre il 30% sperimentato nel 1999 a causa della guerra per il Kosovo. Zurigo e Istanbul, assieme a Monaco, Vienna e Duesseldorf sono stati gli unici fra i 27 aeroporti europei ad avere nel 2003 una percentuale di ritardi superiore a quella dell’ anno precedente. Milano-Linate, considerato uno scalo minore e quindi meno esposto ai ritardi, ha una percentuale di voli ritardati alla partenza del 7,1% con un effetto di miglioramento rispetto ai ritardi in arrivo (19,0%). I tre scali più puntuali sono quelli di Copenhagen (10,5%), Helsinki e Bruxelles. Il miglior hub d’
Europa risulta Francoforte, con ritardi che nel 2003 hanno
colpito ‘solo’ il 16,7 dei voli in partenza. Ecco di seguito una tabella con le percentuali di voli intra-europei che nel 2003 hanno accusato oltre 15 minuti di ritardo alla partenza nei 27 principali aeroporti europei. 1) Zurigo 29,9; 2) Roma 28,7; 3) Parigi Cdg 24,4; 4) Milano Malpensa 24,4; 5) Istanbul 23,5; 6) Monaco di Baviera 22,7; 7) Londra Heathrow 22,4; 8) Madrid 22,0; 9) Barcellona 21,3; 10) Dublino 20,3;
11) Amsterdam 19,7; 12) Atene 19,2; 13) Manchester 18,8; 14) Vienna 18,6; 15) Lisbona 18,1; 16) Milano Linate 17,1; 17) Larnaca 16,8; 18) Francoforte 16,7; 19) Parigi Orly 16,5; 20) Duesseldorf 16,1; 21) Ginevra 16,1; 22) Londra Gatwick 14,2;
23) Stoccolma 12,2; 24) Oslo 11,1; 25) Bruxelles 11,1; 26) Helsinki 10,8; 27) Copenhagen 10,5.

News Correlate