lunedì, 21 Settembre 2020

Aeroflot dimezza le commesse dei Boeing

La metà degli acquisti sono stati dirottati sull’europea Airbus

Colpo basso da Mosca per l’azienda americana Boeing. La Russia ha infatti dimezzato le commesse che aveva praticamente già concordato con la controparte per il rinnovo della flotta della compagnia di bandiera Aeroflot, decidendo di dirottare metà degli acquisti sull’europea Airbus. Lo ha annunciato il presidente di Aeroflot, Valeri Okulov, in un forum economico a Irkutsk sul lago Baikal. Secondo quanto ha detto Okulov, Aeroflot acquisterà 22 aerei Boeing fra il 2010 e il 2012 e 22 Airbus fra il 2012 e il 2016. Che si tratti di una possibile ritorsione sulle compagnie americane per le difficoltà frapposte da Washington all’ingresso di Mosca nella Wto, l’organizzazione mondiale del commercio, non è da escludere. Del resto, gli Stati Uniti sono l’unico Paese col quale la Russia non ha concluso i negoziati per l’adesione. Inoltre, il presidente Vladimir Putin nelle settimane scorse aveva dichiarato di puntare al 25% delle azioni del Consorzio europeo aerospaziale (Eads), del quale Mosca ha già il 5%. Adesso, quindi, potrà presentarsi a Parigi il 23 e 24 settembre con in mano il sostanzioso ‘regalo’ di una commessa di tre miliardi di dollari per Airbus, che è, per l’appunto, uno dei principali clienti di Eads.

News Correlate