giovedì, 4 Marzo 2021

Aeroporti, la Regione Puglia intende privatizzare la Seap

Il Governatore Fitto ha già individuato un percorso preciso

Nei prossimi giorni la Regione Puglia intende indicare ”un percorso preciso” per quanto riguarda la privatizzazione della Seap, la società che gestisce gli scali aeroportuali pugliesi. Lo ha detto il presidente della Regione Puglia, Raffaele Fitto, che, insieme con Vito Riggio, presidente dell’ Enac (il cui consiglio di amministrazione si è riunito stamane a Bari), e l’ amministratore della Seap, Domenico Di Paola, ha incontrato oggi i giornalisti nella nuova aerostazione di Bari-Palese in via di realizzazione. ‘Noi – ha detto Fitto – abbiamo creato le condizioni per giungere al momento dell’avvio della privatizzazione avendo tutte le carte in regola e non correndo nessun tipo di rischio, un tema questo che spesso si presta ad interpretazioni singolari”. ”Mi chiedo – ha aggiunto a questo proposito – cosa sarebbe accaduto se avessimo privatizzato due anni fa, con una situazione finanziaria deficitaria, con un contesto generale pieno di difficoltà e senza alcuna prospettiva”. La concessione quarantennale ottenuta dal governo, secondo Fitto è sicuramente ”un altro elemento che consente di poter avviare il percorso di privatizzazione nella migliore delle condizioni possibili, perché non dobbiamo proporre una società da privatizzare che ha bisogno di ingenti investimenti, o una società che ha una situazione deficitaria, o una società di gestione che ogni due anni deve sperare di poter avere la concessione totale per poter andare avanti”.
C’è, dunque, secondo Fitto, ”un quadro complessivo molto positivo” ed un contributo in questo senso è anche dato dalla ”felice coincidenza che la partecipazione azionaria della Regione Puglia (99%) nell’ ambito della Seap consente di avere un interlocutore unico e di non dover intervenire singolarmente sul territorio”. Fitto ha quindi giudicato ”molto positivamente” il lavoro svolto dal management – il cui mandato è stato confermato – ha espresso soddisfazione per l’ aumento del traffico aereo registrato e si è detto certo ”di poter affrontare con serenità le prossime sfide importanti”. Ha quindi annunciato che sono in corso studi per individuare
servizi che possano andare ancora più incontro alla organizzazione aeroportuale ”tenendo presente – ha aggiunto – che ci muoviamo in un contesto generale di grande difficoltà come è dimostrato dall’ Alitalia”. ”Il percorso seguito dalla Regione Puglia in questi anni – ha concluso Fitto – è stato quello da un lato di risanare la Seap, e dall’ altro di attuare un programma di investimenti, soprattutto per realizzazioni infrastrutturali, destinando risorse regionali e comunitarie”.

News Correlate