mercoledì, 4 Agosto 2021

Aeroporti, l’Ungheria mette in vendita lo scalo di Budapest

Tra i possibili acquirenti le società di gestione di Londra, Copenaghen, Venezia, Vianne e Sydney

L’Agenzia statale per le privatizzazioni in Ungheria (Apv) ha messo in vendita, con un bando di concorso, l’aeroporto di Budapest. Si aspetta offerte per il 75% delle azioni della societa’ Budapest Airport sa., ma il vincitore della gara potra’ comprare, se vorra’, anche l’intero 100%. Lo Stato ungherese si aspetta un ricavo di 100 miliardi di forint (400 milioni di euro). Le societa’ che gestiscono gli aeroporti di Copenaghen e di Londra hanno gia annunciato il loro interessamento, ma si parla anche di quelle di Venezia, Vienna e Sidney. Il bando esige che l’acquirente abbia aeroporti con almeno 10 milioni di passeggeri all’anno, e deve indicare se vuole comprare anche l’aeroporto di Bratislava, capitale della Slovacchia, anch’esso in vendita. La speranza e’ che il nuovo
proprietario con suoi investimenti sviluppi i servizi dell’aeroporto Ferihegy, che potra’ cosi’ diventare un centro regionale nell’Europa centrale con piu’ collegamenti e piu’ compagnie aeree servite. Un’ombra sulla privatizzazione e’ il mancato accordo con un gruppo di privati per la costruzione di un terminal cargo che finora non esiste.

News Correlate