sabato, 26 Settembre 2020

Air Berlin, sfida Lufthansa con l’acquisto di Dba

Dal 2007 piano di voli in comune e aggressiva politica di prezzi

Col rilevamento della compagnia aerea DBA, il numero due in Germania, Air Berlin, accorcia la sua distanza nei confronti di Lufthansa. “Le due reti dei collegamenti si compensano ottimamente”, ha dichiarato il presidente di Air Berlin, Joachim Hunold, e ha precisato: “noi integreremo i nostri voli internazionali con quelli interni di DBA, otterremo più slots negli scali di Monaco e Duesseldorf e aumenteremo così il numero dei passeggeri”. Attualmente, insieme, le due compagnie contano oltre 20 milioni di passeggeri e si collocano così quasi al livello delle due maggiori linee low cost in Europa, Ryanair e Easyjet che hanno, rispettivamente, oltre 30 milioni di viaggiatori. Il nome DBA dovrebbe scomparire e la società essere integrata sotto il marchio del gruppo. Già dall’aprile del 2007, verrà presentato un comune piano di voli. Anche se Hunold ha annunciato un “grande attacco alla Lufthansa, con un’ aggressiva politica dei prezzi”, la maggiore compagnia tedesca non teme un indebolimento della sua posizione sul mercato. Secondo gli analisti, “anche per la controllata della Lufthansa, la Germanwings, la nuova combinazione non eserciterà una concorrenza superiore che nel passato”. In futuro DBA e Air Berlin forniranno servizi e passeggeri rispettivamente in Germania e in Europa per i collegamenti turistici a medio e
lungo raggio di LTU International Airways. La Compagnia di Berlino, in seguito al deal, disporrà di 90 aerei e conta di poter realizzare vantaggi sinergici nei prossimi due anni di almeno 71
milioni di euro.

News Correlate