mercoledì, 23 Settembre 2020

Air Dolomiti rinnova la flotta e pensa a nuove rotte

In Italia diventa appetibile il Meridione, all’estero il Portogallo

Air Dolomiti rinnova la sua flotta ed entra nel mercato dei 100 posti che dara’ alla compagnia regionale del gruppo Lufthansa la possibilita’ di pensare a tratte piu’ lunghe, per esempio nel Sud Italia o verso il Portogallo, e puntare al mercato del turismo. Da aprile, e’ stato annunciato in un incontro a Milano,
cinque BAe 146-300 configurati a 99 posti sostituiranno i CRJ 200 da 48 posti e due degli otto ATR 500 da 46 posti saranno sostituiti con un ATR 700 che va ad aggiungersi agli altri otto gia’ utilizzati. ‘In un momento difficile per il trasporto aereo Air Dolomiti ha mantenuto la competitivita’ acquisita. Ora entra nel mercato dei 100 posti e qui si apre una nuova prospettiva imprenditoriale
– ha commentato il presidente e amministratore delegato Michael Kraus – Con questi nuovi aerei si apre l’opportunita’ di raggiungere il target ‘leisure’, il mondo dei tour operator” mentre fino ad oggi la compagnia era concentrata sulla clientela business. ”La nuova macchina – hanno spiegato i vertici Air Dolomiti – consentira’ di soddisfare una crescente domanda che si e’ attestata nel 2004 con un 20% di passeggeri in piu’, circa 1,3 milioni con un seat load factor pari al 62,2% (+7,4% rispetto al 2004).Abbiamo inoltre la possibilita’ di pensare a
tratte piu’ lunghe – ha aggiunto – per esempio abbiamo gia’ fatto esperienza con Napoli e Bari ma ci sono altri punti dell’Italia che ancora non serviamo”. L’offerta di Air Dolomiti infatti oggi prevede circa 600 voli per e da le citta’ italiane di Ancona, Bari, Bologna, Cagliari, Genova, Milano, Bergamo, Napoli, Pisa, Torino, Trieste, Venezia e Verona e in Europa i voli point to point interessano Barcellona e Dusseldorf Per quanto riguarda il rinnovamento della flotta Air Dolomiti prevede che il primo BAe 146-300 sara’ disponibile per
l’accettazione tecnica da parte dell’autorita’ italiana ad aprile e le operazioni commerciali potranno iniziare a maggio.

News Correlate