lunedì, 28 Settembre 2020

Air One: non possiamo farci carico delle responsabilità altrui

Chiesta ai ministri competenti una verifica sugli obblighi di servizio negli aeroporti

Una verifica sugli obblighi di servizio negli aeroporti. Ecco cosa chiede Air One all’Enac e ai ministeri competenti dopo i disagi di luglio arrecati ai suoi passeggeri. “Air One non può continuare a farsi carico di responsabilità altrui e ad operare in condizioni di estremo disagio” afferma la società in una nota, ricordando che “i principali soggetti del trasporto aereo sono tre: i vettori, i gestori aeroportuali e l’Ente di assistenza al volo”. Pertanto l’aviolinea “non intende assumere in alcun modo le responsabilità per i disservizi causati da altri soggetti”. Per questo la compagnia chiederà quindi “entro la fine del corrente mese, ai Ministeri competenti delle Infrastrutture e dei Trasporti, la verifica puntuale del rispetto degli obblighi concessori”.

News Correlate