lunedì, 14 Giugno 2021

Al Governo le richieste delle associazioni di categoria

Astoi chiede sgravi fiscali e rilancio del Sud, Assotravel sostegno alle imprese che fanno incoming

Fioccano le richieste al nuovo Governo da parte delle associazioni di categoria. Per Astoi, si deve iniziare da “un grande progetto per il rilancio del turismo italiano incentrato su un piano pluriennale che includa sgravi fiscali a favore di una riqualificazione delle nostre strutture turistiche”. Per il presidente Giuseppe Boscoscuro, “occorre, poi, armonizzare l’Iva agli standard europei e abolire l’iniquo pagamento di un permesso di accesso alle città d’arte imposto ai bus turistici”. Infine le richieste sulla promozione e sul Mezzogiorno. “È necessario un forte coordinamento con le Regioni sulla promozione del turismo italiano all’estero, oltre a un deciso rilancio del Mezzogiorno imperniato sul coinvolgimento di aziende sia italiane che estere”. Anche per il presidente di Assotravel, Andrea Giannetti, occorre innanzitutto “risolvere il problema dell’Iva e di una promozione ordinata della marca Italia”. Per Assotravel c’è quindi l’urgenza di sostenere le imprese che fanno incoming. “Un sostegno non soltanto economico ma anche legislativo e fiscale”. Infine, Giannetti chiede che “non venga alterato il rapporto tra Governo centrale e Regioni. L’Esecutivo deve siglare accordi diretti più che con le imprese con le Regioni, che si occuperanno, poi, del rapporto con gli imprenditori turistici”.

News Correlate