martedì, 20 Aprile 2021

Alberghi e abitazioni parificati per lo smaltimento dei rifiuti solidi

Il Tribunale di Palermo ha accolto il ricorso dello Cagarella Sea Palace del network Shr Hotel & Res

Strutture alberghiere ed immobili ad uso abitativo “parificati” ai fini della determinazione delle tariffe per il servizio di smaltimento dei rifiuti solidi urbani. Lo ha stabilito la quinta sezione della Commissione Tributaria di Palermo che ha accolto il ricorso presentato, avverso la cartella di pagamento notificata dal comune di Santa Flavia, dalla ditta catanese Zagarella S.r.l., società di gestione dell’hotel Zagarella Sea Palace, appartenente al network alberghiero SHR Hotels & Resorts, che ha contestato il differente regime applicato agli alberghi ed alle civili abitazioni relativamente alla Tarsu. La sentenza fa riferimento al decreto legislativo n. 507 del 15 novembre 1993 (Revisione ed armonizzazione dell’imposta comunale sulla pubblicita’ e del diritto sulle pubbliche affissioni, della tassa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche dei comuni e delle province nonche’ della tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani) il cui articolo 68 sancisce che i regolamenti adottati dai comuni per l’applicazione della tassa devono prevedere apposita articolazione delle categorie e delle eventuali sottocategorie, ai fini della determinazione comparativa delle tariffe, assimilando, alla lettera c), locali ed aree ad uso abitativo per nuclei familiari, collettivita’ e convivenze, esercizi alberghieri. “Un regolamento che preveda l’inserimento di esercizi alberghieri e locali ad uso abitativo in categorie tariffarie diverse è da ritenersi illegittimo” si legge nella sentenza. Quindi nessuna maggiorazione per le tariffe applicate agli hotels rispetto a quelle utilizzate per le abitazioni. Una sentenza che certamente fa chiarezza in un ambito che spesso, negli ultimi anni, ha rappresentato un terreno di scontro – confronto tra imprese alberghiere ed amministrazioni comunali, un provvedimento che apre nuove possibilità per le imprese del settore di ridurre i costi di gestione.

News Correlate