venerdì, 25 Settembre 2020

Alitalia, Cimoli aggiorna il piano industriale

Rinnovo della flotta, nuove basi e rafforzamento nel mercato domestico e di lungo raggio

Graduale rinnovo della flotta di breve-medio raggio e installazione in tempi accelerati di nuove basi operative in Italia per favorire i collegamenti ‘punto a punto’. Ecco le modifiche che Alitalia intende presentare al piano industriale 2005-2008 da presentare agli inizi di ottobre. Nella relazione che accompagna la semestrale, Alitalia rileva che intende rafforzarsi nel mercato domestico, essere leader per i collegamenti dai mercati mediterranei, medio-orientali e dell’Europa dell’Est e privilegiare le opportunità di espansione su queste aeree, essere porta d’ingresso in Italia ed in Europa per i flussi internazionali ed intercontinentali ‘naturali’, ristrutturare e consolidare la propria presenza sul lungo raggio”. A proposito del rafforzamento della posizione sul settore domestico, l’Alitalia indica che “è necessario non solo mantenere un forte presidio ma altresì sviluppare una posizione di leadership”. Per ottenere questi risultati, “nonostante il continuo ingresso di nuovi operatori, in particolare low cost”, bisogna coniugare “un accurato controllo di qualità e costi che accentui e recuperi efficienza operativa ed efficacia commerciale, con il rinnovo graduale della flotta di breve-medio raggio”. Altra sfida per Alitalia è essere più concorrenziale sui costi e per farlo l’aviolinea intende installare “in tempi accelerati nuove basi operative in Italia in grado di determinare un incremento della produttività degli equipaggi e dell’utilizzazione degli aeromobili sia su collegamenti con flussi in connessione naturale sia su rotte ad esclusiva domanda punto a punto”. Infine, la compagnia vuole innalzare la qualità: “sul breve raggio con maggiore rispetto della regolarità operativa, puntualità, fruibilità e speditezza del servizio e con una offerta punto a punto sui mercati ad alta intensità di traffico; sul lungo raggio, riqualificando il servizio sia a terra sia a bordo, in particolare per la clientela business, e concentrandosi sui collegamenti verso i principali mercati”.

News Correlate