mercoledì, 25 Novembre 2020

Alitalia: Fit Cisl, il Governo intervenga su accise e iva biglietti

Genovesi, ulteriori sacrifici dei dipendenti non sono più possibili

Un aggiornamento del piano
industriale Alitalia dovra’ essere operato con interventi del
governo sull’accise sui carburanti oppure con tagli dell’Iva sui
biglietti. Lo sostiene la Fit-Cisl sottolineando che ”ulteriori
sacrifici per i dipendenti non sono possibili”.
”Certamente c’e’ un problema oggettivo del caro carburante e
quindi al di la’ degli aggiustamenti necessari credo che un
aggiornamento del piano non possa che prevedere un intervento
del governo che riguardi tutto il settore con effetti su tutta
l’economia del turismo”, sostiene il responsabile dei trasporti
della Fit-Cisl, Claudio Genovesi. Secondo il sindacalista
”se non fosse possibile un taglio dell’accise sul carburante
bisognerebbe prendere in considerazione un taglio dell’Iva sui
biglietti aerei. Ulteriori sacrifici per i dipendenti non credo
siano piu’ possibili, innanzitutto perche’ sono troppi anni che
si continua ad operare su questo fronte”. Genovesi ricorda
inoltre che sul fronte del lavoro ”ci sono misure come la
mobilita’ che sono ancora in corso di svolgimento mentre la cosa
piu’ sensata sarebbe quella di fare assumere l’onere di questa
crisi al sistema Paese”. Secondo Genovesi ”segnali positivi”
della possibilita’ che si vada in questa direzione sono gia’
pervenuti dal governo e soprattutto da Scajola che ha gia’
ipotizzato interventi sulle accise.”Il governo, nel suo
insieme, e nonostante qualche voce fuori dal coro, ha gli
elementi e la possibilita’ per decidere di seguire questa
direzione”.

News Correlate