giovedì, 15 Aprile 2021

Alitalia, il 7 novembre sciopero dei tecnici di linea

Ventiquattro ore di stop per nuovi rapporti sindacali

Anche i tecnici di Alitalia si
avviano verso un nuovo sciopero: l’Unione tecnici di linea ha
infatti proclamato uno stop di 24 ore per il prossimo 7 novembre
se la categoria non verra’ presto convocata dalla compagnia per
discutere del piano industriale.
”Su questa categoria si stanno per prendere decisioni
pesantissime e Alitalia pensa di poter continuare a non
riconoscere Unione tecnici di linea come interlocutore” afferma
il presidente dell’Unione Piloti, Massimo Notaro che oggi,
assieme all’Avia e ai rappresentanti dell’Unione Tecnici, e’
stato ricevuto dal viceministro alle Infrastrutture Ugo Martinat
e dal sottosegretario Silvano Moffa proprio per discutere del
problema del riconoscimento sindacale.
L’Unione Tecnici di linea, ricorda Notaro, rappresenta 280
addetti su 450: ”e’ impensabile che la rappresentanza del 60%
di una intera categoria non sia mai stata riconosciuta”
continua il presidente di Up secondo il quale ”Alitalia fa
tante chiacchere e pochi fatti”.
Il 7 novembre, quindi, la categoria e’ pronta a fermarsi e
con loro i piloti di Up. ”Da un anno i tecnici hanno cercato
con Alitalia un’interlocuzione garbata ma la pazienza dura fin
che puo’. Se entro il 7 novembre i tecnici non saranno convocati
per un incontro costruttivo, lo sciopero si fara’ e noi piloti
non li lasceremo soli”.
Notaro ha anche escluso la possibilita’ che i piloti di Up
possano trattare nuovi tagli sul costo del lavoro della
categoria in vista dell’aggiornamento del piano industriale di
Alitalia. ”Come piloti – ha affermato Notaro – abbiamo gia’
dato troppo”.

News Correlate