sabato, 31 Ottobre 2020

Alitalia, il cda delibera per l’aumento di capitale fino a 1,2 milioni

Il vettore nazionale sigla un accordo con Air Alps per i collegamenti tra Roma e Rimini

Il consiglio di amministrazione dell’Alitalia ha deciso l’aumento del capitale fino alla cifra di 1,2 milioni, nel corso della riunione per approvare i conti al 30 settembre. Le condizioni dell’operazione saranno stabilite in occasione del prossimo vertice del consiglio, previsto per il 10 novembre. L’aumento di capitale sara’ effettuato con l’emissione di azioni ordinarie, che verranno offerte in opzione agli aventi diritto, in previsione della ricapitalizzazione che dovra’ avvenire entro la fine dell’anno.
Intanto, la compagnia di bandiera ha siglato un accordo col vettore austriaco Air Alps, grazie al quale Alitalia garantira’ i collegamenti tra Rimini e Roma. Tre i voli previsti ogni giorno, in partenza e in arrivo, assecondando cosi’ la volonta’ della societa’ che gestisce lo scalo internazionale “Federico Fellini”, la Aeradria Spa. L’accordo prevede anche la commercializzazione del prodotto. “Un ulteriore passo in avanti – ha sottolineato Massimo Masini, presidente di Aeradria Spa – nel rafforzamento della tratta da sempre considerata strategica per l’intero sistema economico provinciale. L’accordo prevede in prospettiva l’impiego, in determinati periodi dell’anno e in circostanze ben specifiche, per lo piu’ legate al congressuale-fieristico, di aeromobili di capacita’ superiore rispetto agli attuali, affinche’ si aumentino in modo significativo le percentuali di riempimento e, quindi, del traffico in entrata e in uscita dal ‘Fellini’. In tal modo manteniamo i positivi rapporti di collaborazione con il vettore operativo Air Alps ed avviamo una nuova stagione commerciale con la compagnia di bandiera Alitalia”.

News Correlate