domenica, 24 Ottobre 2021

Alitalia, il nuovo corso è già iniziato

Cimoli, ottenuti risparmi per 90 Mln di euro, ora puntiamo al 70% del mercato domestico

Il via libera di Bruxelles al Piano Cimoli è arrivato solo ieri, ma l’opera di risanamento della compagnia di bandiera è stata avviata dal nuovo Ad quasi un anno fa e i frutti si vedono già. Sul versante dei costi, ”ammontano a 90 milioni di euro i risparmi finora ottenuti” dall’ Alitalia, ”maggiori rispetto al budget e quindi di ottimo auspicio per il proseguimento nella realizzazione del piano di ‘saving”’. Lo ha detto il presidente e amministratore delegato della compagnia aerea, Giancarlo Cimoli precisando che ”non e’ solo una
questione di contenimento dei costi: l’ Alitalia si presenta con un nuovo stile negoziale nelle trattative con i fornitori, piu’ deciso, piu’ coerente, piu’ orientato al conseguimento di quelli standard qualitativi che ci fanno guadagnare la fedelta’ dei nostri clienti”.
L’ Alitalia ”da gennaio 2004 a gennaio 2005 ha incrementato del 6% la quota sul mercato domestico” passando dal 46 al 52% e la compagnia ”intende riconquistare la leadership indiscussa del mercato italiano”. E’ uno degli obiettivi fissi di Cimoli secondo il quale ”sotto il 60-70% una compagnia aerea sul mercato domestico non deve stare” perche’ ”se si tornasse al 42% sarebbe un pessimo segnale, vorrebbe dire cose negative”. Cimoli ha fatto riferimento ”ai tedeschi e ai francesi che hanno fra il 70 e il 90%” della quota del rispettivo mercato interno e in ”Francia quasi non ci sono altre compagnie
aeree”.

News Correlate