sabato, 15 Giugno 2024

Alitalia, in calo vendite e prenotazioni

I primi tre mesi del 2006 non hanno confermato le stime

Risultati inferiori alle aspettative per Alitalia sul fronte delle vendite nei primi tre mesi dell’anno. E per l’estate si prevede un calo delle prenotazioni: rispetto al preventivato aumento del 20%, per il 2006, si prospetta una riduzione di 7-8 punti percentuali, con un +12-13%. Sono i dati diffusi dai sindacati al termine della prima riunione del Comitato paritetico di verifica e attuazione del piano industriale. A causa di questo andamento, ha spiegato il segretario nazionale della Filt Cgil, Mauro Rossi, “l’azienda ritiene necessaria una implementazione al piano industriale” Rossi ha poi sottolineato che, a parte quelli sulle prenotazioni, “l’azienda non ha fornito dati
precisi ed ha cercato di portare l’incontro su un terreno di negoziazione sindacale, mentre noi abbiamo chiesto un approccio più analitico e industriale per capire le strategie”. Adesso, per mettere alla prova le relazioni fra azienda e sindacati, si attende l’incontro del 26 aprile sui rinnovi contrattuali del personale di terra. “In quell’occasione – ha affermato Rossi – si capirà se il dialogo potrà proseguire o se si andrà allo scontro”. Anche il segretario nazionale dell’Ugl trasporto aereo, Roberto Panella, ha sottolineato l’importanza del confronto sui rinnovi contrattuali, alla luce di “incentivi fra 1.500 e 2.000 euro che l’azienda ha riconosciuto a una settantina di quadri e dirigenti del settore revenue management” che si occupano delle vendite.

News Correlate