venerdì, 27 Novembre 2020

Alitalia, la posizione finanziaria migliora anche a novembre

Contenimento dei costi, aumento dei passeggeri e razionalizzazione degli investimenti i segreti

Migliora anche a novembre la posizione finanziaria netta del Gruppo Alitalia che, alla fine del mese, ha registrato un progresso di 25 milioni, a 1.658
milioni di euro contro i 1.683 del 31 ottobre. E’ quanto si legge in una nota della compagnia italiana inviata alla Consob, da cui emerge un miglioramento anche per la capogruppo Alitalia, che registra 1.705 milioni contro i 1.728 milioni della fine di ottobre, con un miglioramento quindi di 23 milioni di euro. ”I dati – spiega la nota – riflettono l’ esito di rilevazioni gestionali che, ferma restando la complessiva significativita’ dell’ informativa, accolgono alcune procedure di stima”. ‘Il miglioramento conseguito nel corso del mese di novembre e’ ascrivibile prevalentemente ai primi effetti indotti nella gestione del circolante nonche’ dalle misure gia’ in atto di contenimento dei costi e di
razionalizzazione degli investimenti”, spiega l’ Alitalia sottolineando che ”nel periodo in esame, a fronte dei rimborsi di finanziamenti a medio/lungo termine (pari a 25 milioni di euro), non si sono registrate nuove accensioni”.
La compagnia di bandiera segnala altresi’ che in novembre l’indebitamento bancario esistente ”e’ pressoche’ per intero assistito da garanzie reali (ipoteche su aeromobili) ovvero da garanzie personali (prevalentemente garanzie rilasciate da agenzie di credito all’ esportazione). I relativi contratti di
finanziamento – aggiunge – prevedono clausole legali standard di risoluzione contrattuale. In nessun contratto e’ previsto, per il mantenimento del credito erogato, il rispetto di specifici indici patrimoniali/economici/finanziari”.
Per quanto riguarda i debiti di natura finanziaria, tributaria e previdenziale ”non si evidenziano al 30 novembre 2004, tanto per la Capogruppo quanto per le altre societa’ del gruppo, situazioni di scaduto o irregolarita’ dei pagamenti”, precisa l’ Alitalia sottolineando come risulta analoga la situazione per i debiti di natura commerciale ”ad eccezione di quelli correlate a partite in contestazione”.

News Correlate