giovedì, 28 Gennaio 2021

Alitalia, Lega Nord perplessa

Gibelli, 2 Mld di Euro senza alcuna garanzia

”Ringrazio il ministro Maroni che ha
mantenuto fede all’impegno di non accollare a settori della
pubblica amministrazione il personale in esubero, ma
sull’Alitalia restano comunque aperte questioni legate al piano
industriale che, dopo l’accordo con i sindacati, sta mostrando
nuovi preoccupanti risvolti” Lo afferma Andrea Gibelli,
responsabile dei trasporti della Lega Nord.
”Il ministro dell’Economia – prosegue Gibelli – accettando,
evidentemente, la proposta Cimoli, si vedrà coinvolto in misure
straordinarie. Oggi apprendiamo che ai 400 milioni di euro del
prestito ponte, misura annunciata a suo tempo come risolutiva,
dobbiamo aggiungere l’accantonamento in Finanziaria di altri 750
milioni di euro che serviranno, secondo Cimoli, a
ricapitalizzare Az Fly. Come se non bastasse già è previsto
che alcune aziende del Tesoro acquistino il 49% di Az Service
per un valore di 788 milioni di euro. E arriviamo così ad un
totale di un miliardo e 938 milioni di euro”.
”Una cifra spropositata e senza alcuna garanzia – sottolinea
l’esponente leghista – nè per la riuscita dell’operazione, nè
per il futuro di Malpensa. Una cifra che da sola potrebbe
bastare a costruire l’intera Pedemontana. Quasi due miliardi di
euro, cioè la dodicesima parte della finanziaria del 2005: con
gli stessi soldi sarebbe stato possibile ridurre drasticamente
gli studi di settore”.
”La Lega Nord si appellerà – conclude Gibelli – a tutti i
parlamentari eletti nella Cdl eletti in Lombardia e la loro
reazione farà da cartina tornasole della loro vera
volontà”.

News Correlate