lunedì, 6 Febbraio 2023

Alitalia: Lunardi, si va verso cassa integrazione cadenzata

Allo stato attuale la compagnia può andare avanti ancora per sette mesi

Allo studio del governo, ha annunciato Lunardi, vi è la cassa integrazione cadenzata per il personale in esubero. Il provvedimento riguarda ”un primo scaglione di 1.548 persone,
per un totale di circa 4.000 esuberi. Ai primi 1.548, si
aggiungono ulteriori 1.200 dipendenti in outsourcing, per i
quali si potrebbe trovare un processo di turn over intelligente”. ”Allo stato i numeri sono questi, poi
potrebbero essere di più. Nelle condizioni attuali, Alitalia
può andare avanti per ancora sette mesi”. Sulla privatizzazione il ministro non demorde: potrebbe essere contenuta nel nuovo piano industriale che dovrà essere
condiviso dai sindacati. La privatizzazione è comunque
preliminare a qualsiasi tipo di alleanza. ”Nel caso di parziale privatizzazione, di ossigenazione con risorse fresche, ci sono imprenditori italiani che hanno manifestato interesse, lo sa anche Letta. Qualcuno anzi è stato anche ricevuto”. Il 29 marzo prossimo inoltre, approda in aula la riforma del trasporto aereo, annuncia il ministro, dopo due anni di attesa.

News Correlate