venerdì, 28 Gennaio 2022

Alitalia, ricapitalizzazione e privatizzazione entro il 31 dicembre

Conference call con le banche ieri al Ministero del Tesoro

Nuovo confronto tra il Ministero
dell’Economia, Deutsche Bank e Banca Intesa su Alitalia.
L’operazione di ricapitalizzazione della compagnia fino a 1,2
miliardi di euro e’ stata infatti al centro di una conference
call, ieri, tra il Tesoro e le banche che dovrebbero garantire
l’eventuale inoptato dell’operazione. La riunione ‘telematica’
segue la decisione del nuovo impegno del governo sui cosiddetti
requisiti di sistema per il settore, uno dei presupposti del
piano industriale predisposto da Cimoli per il salvataggio della
compagnia. L’intervento annunciato dal governo dovrebbe
risultare in minori costi per Alitalia per 100 milioni.
Per organizzare il consorzio di garanzia le banche attendono
comunque l’aggiornamento del piano industriale da parte
dell’azienda ma, affermano fonti vicine al dossier Alitalia,
”le cose sembrano mettersi meglio” dopo le decisioni del
governo. Per il Tesoro resta da definire la data per avviare la
cessione di quote necessaria a far scendere lo Stato Italiano
sotto il 51% della compagnia ma, allo stato dei fatti, sembra
difficile che possa essere rispettata la data iniziale dell’8
ottobre e si lavora affinche’ le operazioni di
ricapitalizzazione e di privatizzazione possano avvenire
contestualmente entro il 31 dicembre.

News Correlate