giovedì, 2 Febbraio 2023

Alitalia, sale a bordo il Flight Interpreter

In arrivo 44 hostess giapponesi, 13 cinesi e 21 indiane

Quarantaquattro hostess giapponesi, 13 cinesi e, dal 1° novembre, 21 nuove hostess indiane: sono questi i numeri della ‘squadra’ delle hostess internazionali che Alitalia mette a disposizione dei suoi passeggeri sui voli da e per Tokio, Osaka, Shangai, Delhi e Mumbai e che vanno ad aggiungersi ai circa 4.500 hostess e steward italiani, in forza in Alitalia Le prime hostess presero servizio sui voli Alitalia nel 1950: 55 anni di ‘benvenuto a bordo’, l’espressione con la quale ci hanno accolto nei cieli di tutto il mondo, accompagnandoci tra le difficolta’ pionieristiche degli anni ’50 ed i ritmi frenetici dei voli moderni. Ancora oggi, per chi non e’ abituato a recarsi per lunghi periodi al di fuori dei confini nazionali, dopo il cibo, la lingua madre e’ l’elemento di cui sente maggiormente la mancanza. Cio’ e’ ancora piu’ evidente con clienti la cui provenienza e cultura sono lontani dal nostro Paese. E’ questo il motivo che sta alla base della scelta di Alitalia di avvalersi, in modo sempre piu’ capillare, della presenza di personale di volo dedicato alla clientela locale: le Flight Interpreter – Commercial Attendant. La presenza di questo personale ‘dedicato’, in grado di colloquiare nella lingua del loro paese d’origine ed a conoscenza di usi e costumi locali, offre cosi’ alla clientela un servizio aggiuntivo, pur volando con i colori italiani. Alitalia e’ l’unica compagnia aerea in grado di fornire questo servizio in Italia, dove solo negli ultimi anni si sta vivendo l’arricchimento culturale tipico delle societa’ multi-etniche, ed e’ stata in questo senso all’avanguardia nel mondo, avendo iniziato gia’ dal 1971 ad impiegare hostess giapponesi sui voli da e per il Giappone. Da un punto di vista commerciale le Flight Interpreter, svolgono a bordo lo stesso tipo di attività dei colleghi italiani, pur non avendo specifici compiti tecnici. Per loro dal 1° novembre ci sara’ anche un’importante novità: una divisa differente, di colore blu bordata di verde, che ne permetterà una maggiore visibilità e più facile individuazione durante il volo.

News Correlate