giovedì, 15 Aprile 2021

Alitalia, si prospettano nuovi esuberi tra il personale di terra

Sindacati in agitazione per mille nuovi posti a rischio

Gli esuberi di Alitalia potrebbero aumentare di mille unita’: l’ipotesi che circola tra i sindacati, e che e’ stata rilanciata oggi da ‘La Stampa’,
riguarderebbe la possibile crescita degli esuberi tra il personale di terra, ossia quello destinato al passaggio in Alitalia Service. L’indiscrezione, non smentita da Alitalia, gira tra i sindacati i quali, tuttavia, in occasione di un
recentissimo incontro informale con l’azienda per l’avvio del confronto sul personale di terra in eccedenza, affermano di aver ricevuto da Alitalia conferma dei numeri gia’ pattuiti e contenuti nel piano industriale. Tale piano prevede che tra i lavoratori di terra ci siano 2.490 esuberi anche se, al 31 marzo
2005, ne sono ormai gia’ usciti 1.025 (piu’ 20 trasferimenti interni a copertura esigenze sopravvenute). Dei 2.490 esuberi indicati dal piano, quindi, ne rimarrebbero ora 1.445, oggetto della contrattazione tra le parti che riprendera’ il prossimo 27 aprile. Tra i sindacati, tuttavia, circola un sospetto: il totale di mille dipendenti e’ all’incirca la somma dei dipendenti del settore informatico e di quello amministrativo che Alitalia sembrerebbe avere intenzione di cedere. Non a caso da diverso tempo i lavoratori del settore informatico sono in sciopero.

News Correlate