lunedì, 25 Ottobre 2021

Alitalia, via libra da Deloitte&Touche al bilancio

Certificata la continuità aziendale

Via libera dalla Deloitte & Touche al bilancio Alitalia: la societa’ di revisione ha infatti dato il suo ok al documento redatto dalla compagnia sui conti del 2004 e, soprattutto, ha certificato la sussistenza della continuita’
aziendale. Il documento di certificazione del bilancio da parte della Deloitte e’ stato firmato venerdi’ in vista della convocazione dell’assemblea di bilancio che il 28 giugno dovra’ approvare i conti dello scorso esercizio. Lo scorso anno la Deloitte aveva invece firmato una relazione di analisi sul bilancio di esercizio 2003 in cui si affermava ”l’impossibilita’ ad esprimere un giudizio a causa delle rilevanti incertezze”. L’ok della Deloitte viene sottoscritto in una lettera in cui si ricordano le difficolta’ della compagnia ma in cui si evidenziano anche le prospettive possibili di rilancio. Pur ricordando che nel primo semestre 2004 la compagnia ha superato il limite del terzo delle perdite previsto dal Codice Civile e che le perdite consuntivate a fine anno hanno
confermato ”la criticita’ delle situazione economica del Gruppo che perdura anche nel primo trimestre 2005”, la societa’ di revisione evidenzia infatti che il ”risultato operativo risulta in miglioramento” rispetto a quello del primo trimestre dello scorso anno, anche per effetto dell’avvio del nuovo piano industriale 2005-2008, a sua volta ”rimodulato” a meta’ aprile per adattarsi ai ”nuovi contesti dello scenario di riferimento”. Nel ripercorrere le tappe che hanno portato all’apertura di una linea di credito ‘ponte’, per la quale si annuncia l’impegno di Alitalia ad un rimborso anticipato subito dopo la ricapitalizzazione e ”comunque entro dicembre 2005”, al contratto di garanzia sull’aumento di capitale e al via libera della Commissione europea al piano di rilancio, Deloitte ricorda anche che lo scorso 26 maggio e’ stato firmato il contratto per l’ingresso di Fintecna nel capitale di Alitalia Servizi. Tale contratto, si spiega, ”include clausole sospensive alla sottoscrizione dell’aumento di capitale di entita’ adeguata a sostenere l’attuazione del piano”. Quanto all’ok sul bilancio, la Deloitte afferma che Alitalia
” ha redatto il bilancio consolidato con il principio della continuita’ aziendale” ma sostiene anche che ”la completa e tempestiva attuazione dei presupposti del piano industriale, ed in particolare la realizzazione della prospettata operazione di ricapitalizzazione necessaria a finanziare l’attivita’ e gli interventi previsti dal piano stesso, dovra’ avvenire in tempi compatibili con le necessita’ finanziarie della compagnia e comunque entro il 2005”. Cio’, conclude il revisore, ”rappresenta la condizione essenziale per assicurare il
raggiungimento dell’ equilibrio patrimoniale, economico e finanziario del Gruppo”.

News Correlate