venerdì, 22 Ottobre 2021

Alitalia,sindacati soddisfatti dall’incontro con Renon

L’ingresso di Fintecna in Alitalia Servizi parallelo o successivo alla ricapitalizzazione

Nessuna decisione su eventuali
cessioni o partnership per le attivita’ racchiuse in Alitalia
Servizi sulle quali sono in corso consulenze per aumentarne
l’efficienza e la produttivita’. E’ questo, secondo quanto
riferito dai sindacati, il messaggio espresso dal numero uno
Roberto Renon – nel primo incontro dalla sua nomina avvenuta il
31 maggio scorso – il quale avrebbe aggiunto che i tempi per
l’ingresso di Fintecna nella societa’ controllata ora al 100% da
Alitalia avverra’ dopo o comunque parallelamente alla
ricapitalizzazione.
Il primo incontro con il numero uno di Alitalia
Servizi, e’ stato giudicato tutto sommato positivo dalle
organizzazioni sindacali che avevano sollecitato chiarimenti sul
destino dell’azienda costituita il primo maggio scorso e che
racchiude i settori di servizio aeroportuale-handling,
manutenzione, amministrazione, informatica.
Renon, hanno detto Genovesi e il responsabile per gli
assistenti di volo della Filt Cgil Mauro Rossi, ha assicurato
che si rimarra’ nel solco dell’accordo di Palazzo Chigi e che
qualsiasi orientamento sul futuro delle attivita’ sara’ oggetto
di confronto con il sindacato.
E’ stata affrontata anche la questione della cassa
integrazione del personale di terra ”ed e’ sembrato che ci
fosse l’esigenza da parte di loro di chiudere oggi stesso” ha
aggiunto Rossi ”ma abbiamo risposto che affronteremo
l’argomento dopo la costituzione del Comitato di verifica e
attuazione del piano”. Comitato paritetico che sara’ ”una
sorta di cabina di regia” costituito nelle prossime ore. A
proposito della cassa integrazione, hanno riferito i sindacati,
ci sarebbe comunque una divergenza sulle modalita’: l’azienda la
vorrebbe a zero ore mentre il sindacato la vorrebbe a rotazione
”perche’ puntiamo allo sviluppo e alla riutilizzazione delle
professionalita”’ ha precisato Genovesi.

News Correlate