domenica, 28 Novembre 2021

Alpi Eagles, rinviata la ricapitalizzazione

Il Presidente Sinigallia punta su “azionariato diffuso” con ingresso di 40 nuovi soci

Tanto rumore per nulla. Il cda di Alpi Eagles, tenutosi ieri a Marcon, doveva approvare l’attesa ricapitalizzazione della compagnia, dopo le forti perdite dell’esercizio 2002, ma ha rinviato alla prossima assemblea dei soci le decisioni strategiche per il rilancio dell’aviolinea regionale. Nel frattempo il presidente, Paolo Sinigaglia, ha confermato di essere alla ricerca di nuovi soci, ”30-40 imprenditori in rappresentanza di tutto il tessuto economico veneto”, per puntare ad una sorta di ”azionariato diffuso”. Il cda, cui hanno preso parte tutti i consiglieri in carica, si è protratto per oltre quattro ore. Al termine ha affidato a Sinigaglia il mandato di convocare l’assemblea nei tempi più brevi, entro la prima settimana di febbraio. I soci – ha spiegato Sinigaglia – dovranno esprimersi su un ordine del giorno di tre punti: operazioni per il ripiano del capitale (l’esatto ammontare, secondo Sinigaglia, verrà stabilito entro la fine del mese), l’aumento del numero di consiglieri nel cda, per dare rappresentanza ai nuovi soci, e la creazione di alleanze stategiche, ovvero partnership con altre compagnie aeree. Anche su questo, Sinigaglia ha detto di star già lavorando, ma di non potere sbilanciarsi su i nomi.

News Correlate