martedì, 7 Dicembre 2021

American Airlines, ripristinato il Roma-Chicago

Da venerdì scorso ripresi i tre collegamenti settimanali

Con tre voli settimanali (il venerdì, il sabato e la domenica), sono ripresi venerdì scorso i collegamenti di American Airlines tra Roma e Chicago. La compagnia americana torna così ad operare con l’Italia e per il terzo anno consecutivo sceglie l’aeroporto di Fiumicino preferendolo a quello di Milano Malpensa, dove pure per dieci anni, fino al novembre del 2001, avevano fatto scalo i suoi voli con gli Stati Uniti. Ad aprile i collegamenti con Chicago, serviti da Boeing 767/300 nella versione con 28 posti in business class e 178 in turistica, saliranno a cinque la settimana, per diventare poi giornalieri dal primo maggio. Dal mese prossimo verrà inoltre ripristinato il volo giornaliero da e per New York. Quest’anno i due voli con l’Italia di American Airlines, oltre a cominciare un mese prima rispetto al 2003, andranno avanti rispettivamente sino al 2 dicembre e al 31 ottobre, prolungando così di un altro mese la loro durata.
Già in ripresa, sia pur lenta, nel 2003 dopo la grande crisi
conseguente agli attentati dell’11 settembre 2001, il traffico passeggeri tra Stati Uniti ed Italia dovrebbe segnare quest’anno qualche ulteriore punto di percentuale di crescita. La previsione del trend positivo, ricavato dalle proiezioni delle prenotazioni nei prossimi mesi in base alle quali American Airlines ha allungato di due mesi i suoi collegamenti con Roma, viene confermata da Roberto Antonucci, direttore commerciale per l’Italia del vettore statunitense. ”La scelta di Roma anziché Milano per i nostri collegamenti – dice – deriva dal fatto che, come del resto in tutta l’Europa occidentale ad eccezione della Gran Bretagna, è sensibilmente diminuito il traffico business, mentre sul mercato americano mantiene le sue proiezioni, ed anzi mostra segnali di ripresa, il traffico leisure. E poiché per le loro vacanze in Italia gli americani scelgono principalmente Roma, la capitale italiana è riuscita ad adeguarsi alle esigenze del mercato e ad eliminare per ora la first class dai voli con l’Europa continentale, tranne che sui B777 che fanno la
spola con l’Inghilterra con venti voli al giorno”. Con circa 96 milioni di passeggeri trasportati nel 2003, American Airlines ha una lunga tradizione cominciata nel 1926 con il suo primo servizio aereo postale da Chicago a St. Luis. La sua flotta si compone di 1.000 aerei (compresi i 201 di American Connection e American Eagle, i vettori per i voli
nazionali di American Airlines). Sono 250 le destinazioni
offerte con 3.900 voli di linea giornalieri in tutto il mondo.

News Correlate