martedì, 26 Ottobre 2021

Anche Assoturismo-Confesercenti ha firmato il contratto

Avrà valenza quadriennale sia per la parte economica che normativa

Dopo un lungo negoziato è stato sottoscritto nella tarda serata di martedì anche da Asshotel, Assocamping, Assoviaggi, Fiba e Fiepet aderenti ad Assoturismo-Confesercenti e dalle federazioni Filcams-CGIL, Fisascat-CISL e Uiltucs-UIL il nuovo contratto del turismo. Il contratto avrà valenza quadriennale sia per la parte economica che normativa, e scadrà il 31 dicembre 2005. Per quanto riguarda la parte economica e’ prevista la corresponsione complessiva di 118 euro per l’intero quadriennio 2002-2005, suddivisi in quattro tranches (40 euro a luglio 2003, 30 a dicembre 2003, 30 a settembre 2004, 18 euro a luglio 2005) e la corresponsione una tantum di 300 euro erogati in due tranches (140 euro entro agosto 2003, e 160 euro entro gennaio 2004). Per le imprese di viaggi e turismo, in considerazione delle difficoltà che in questi mesi hanno caratterizzato il settore, le parti hanno previsto un differimento rispetto alla tempistica generale, sia degli aumenti contrattuali che dell’una tantum. Viene inoltre introdotta l’assistenza sanitaria per i lavoratori dal 1 gennaio 2005, finanziata mensilmente con 7 euro dal datore di lavoro e 3 euro dal lavoratore. Importanti anche il rafforzamento della bilateralità e la sinergia prevista tra Enti Bilaterali e Fondi interprofessionali per la formazione continua, e la realizzazione della disciplina contrattuale in materia di contratto a tempo determinato, che potrà anche essere utilizzato dalle aziende stagionali, nella intensificazione di attività nel corso dell’anno, nelle nuove attività e per le sostituzioni. Il nuovo contratto, infine, stabilisce le possibilità dell’innalzamento delle ore di lavoro supplementare nel part-time a 180.

News Correlate