mercoledì, 8 Dicembre 2021

Anche i colossi in crisi dopo l’11 settembre

Pesanti perdite per i tedeschi Tui e gli inglesi MyTravel

La crisi nel turismo internazionale dopo gli attentati dell’11 settembre 2001 ha fatto sentire i suoi effetti nei bilanci dei principali operatori mondiali. Il gigante ‘Tui’, numero uno al mondo, ha reso noto che nonostante una ripresa nel terzo trimestre, il risultato del gruppo nei primi nove mesi dell’anno è calato (dopo le tasse) di oltre la metà (-59,7%) a 159 milioni di euro. La seconda industria turistica europea, ‘MyTravel’, ha da parte sua annunciato perdite per 72,8 milioni di sterline (116 milioni di euro) nel bilancio 2001-02.

News Correlate