domenica, 29 Novembre 2020

Ancora penalizzati i collegamenti tra Sicilia e isole minori

La regione siciliana contesta il Ministero dei Trasporti

Una dura nota congiunta è stata inviata al Ministro dei Trasporti ed a quelli dell’Economia e delle Attività Produttive dal presidente della Regione Siciliana, Salvatore Cuffaro, e l’assessore ai trasporti Fabio Granata. Nella nota si contesta la recente decisione del Ministero dei trasporti, di “congelare” fino al 2008 il precedente Piano quinquennale, e che tra l’altro non prevede più l’impegno dopo l’autorizzazione comunitaria, di realizzare le nuove navi per Pantelleria e le Pelagie. Da sempre affermano nella nota Cuffaro e Granata – alla Sicilia sono stati riservati in dotazione mezzi navali obsoleti e inadeguati, con grande nocumento all’immagine della Sicilia, non soltanto in termini di impatto sui flussi turistici, ma principalmente in ordine alla mortificante condizione di marginalizzazione e perifericità cui sono stati consegnati i cittadini residenti nelle piccole isole siciliane, servite da questi mezzi. La Regione chiede quindi la questione venga affrontata e risolta mediante il “Piano Quinquennale per i collegamenti marittimi” 2006-2008, nel rispetto gli accordi sottoscritti nel 2004 e che vengano rispettati gli impegni per un miglioramento dei servizi. Cuffaro e Granata manifestano, inoltre, l’esigenza che si assumano comunque, vista l’urgenza della situazione, le iniziative più idonee affinché sia garantito alle popolazioni delle Isole minori della Sicilia un servizio corrispondente agli standard ed ai livelli di efficienza e dignità cui hanno diritto tutti i cittadini siciliani e quelli che scelgono come meta turistica la Sicilia e le Isole Minori o che devono raggiungerle per necessità di lavoro.

News Correlate